Corrado Spada: perfezionismo valtellinese

Articolo tratto da www.mtb-forum.it

Corrado Spada

"Non sono io ad essere preciso... sono gli altri che sono... approssimativi"

Nel mondo del ciclismo probabilmente non c'è molto ancora da inventare a livello meccanico, ma per qualcuno "ci sono infiniti modi di perfezionare quello che già c'è". Corrado Spada è una di queste persone, un sognatore, un perfezionista: una di quelle persone perennemente spinte da una tremenda curiosità e dal bisogno di migliorare.
E' facile rendersene conto arrivando nel suo negozio/officina di Tirano, in Valtellina: ordine, pulizia, razionalizzazione.
Corrado è l'ultimo discendente di una famiglia di artigiani della bicicletta: suo nonno cominciò come telaista per poi lasciare il cannello a suo padre, che tra l'altro era un appassionato ciclista (campione regionale 1950).

Nascere in un ambiente del genere, non può che influenzare fortemente, e difatti, già all'età di 19 anni Corrado comincia costruire telai, per poi cominciare a mettere mano ai mozzi, per migliorarli, renderli più leggeri, più performanti. Un malattia che non lo ha ancora abbandonato.
D'altronde, in Valtellina, la passione per la leggerezza non è difficile da capire... alcune delle salite su strada che incutono rispetto nel mondo stanno qui, ed anche per chi pratica la MTB non è un ambiente "soft", né in salita né in discesa.

Nato a Tirano il 16-02-1969, dopo aver conseguito il diploma di perito industriale informatico, la passione per le moto, le biciclette e per tutto quello che è tecnologia lo ha portato a studiare, progettare e modificare componenti meccanici, alla ricerca della massima qualità.

Da anni realizza telai su misura, dapprima in acciaio, poi in alluminio, ma in particolare progetta e realizza componenti vari: leggerissimi mozzi, reggisella, serie sterzo, attacchi manubrio ecc.

Le sue competenze tecniche e la grande esperienza lo hanno portato alla progettazione e realizzazione di componenti speciali ultraleggeri in leghe di alluminio e carbonio.
Straordinarie le ruote assemblate coi i suoi mozzi, leggerissime e resistenti.

Appassionato escursionista dotato di una tecnica eccezionale è il principale tester dei componenti dea lui realizzati che collauda nei percorsi più audaci.
A questa malattia Corrado aggiunge anche la passione per le moto, ovviamente enduro.

Progettazione, Test meccanici, Prova su strada


Il progetto di un nuovo componente parte dalla ricerca di una soluzione nuova, a volte stimolata dal desiderio di migliorare le caratteristiche di ogni elemento che lo compone. Le soluzioni innovative possono riguardare l'aspetto estetico, funzionale e tecnico.

Dallo schizzo a mano del componente si passa alla progettazione con programmi CAD-CAM ed alla verifica dimensionale delle singole parti e all'analisi delle sollecitazioni attraverso simulazioni al computer. Successivamente viene costruito un modello per verificare i punti deboli e gli eventuali errori di progetto.

Progettazione ruote e componenti Progettazione ruote e componenti Progettazione ruote e componenti Progettazione ruote e componenti

Effettuate le eventuali modifiche si passa alla realizzazione del prototipo in CNC ed alla successiva verifica della resistenza con test a fatica e prove su strada. Corretti gli eventuali problemi e apportate le migliorie ritenute utili, si passa alla produzione vera e propria che viene effettuata sempre a livello artigianale, seguendo la produzione pezzo per pezzo.

Ogni componente viene montato e controllato manualmente.

Progettazione ruote e componenti Progettazione ruote e componenti Progettazione ruote e componenti Progettazione ruote e componenti Progettazione ruote e componenti

Tirano: siamo nati in salita e la conosciamo


Tirano è una cittadina situata tra le Alpi Retiche e le Alpi Orobie a 441 m. di altitudine; dista 156 km da Milano, meno di un chilometro dal confine svizzero e 70 km da S.Moritz cui si arriva attraverso il passo Bernina.

La particolare conformazione del territorio, formato da innumerevoli valli e vallette, rende la Valtellina il luogo ideale per la pratica ciclistica.
Gli innumerevoli sentieri che si snodano tra boschi e pinete sono il tracciato ideale per passeggiate ed escursioni in bicicletta alla portata di tutti e tracciati molto più impegnativi per gli appassionati più tecnici, sui quali si disputano anche importanti competizioni di MTB (crosscountry e granfondo).

I famosi percorsi stradali che comprendono i passi di Aprica, Mortirolo, Stelvio, Gavia, Bernina, S.Marco, Spluga, Maloia ecc. sono le mete più ambite degli appassionati della bici da strada.
Sempre attraversata dai tracciati del Giro d'Italia, è stata più volte punto d'arrivo di una delle tappe più spettacolari del Giro.

Mortirolo Stelvio Gavia Bernina

Qui nascono le ruote ed i componenti Spada Bike Italia. Qui vengono testati e messi alla prova ogni giorno.